Mazzamurru


Buongiorno!!

Oggi è una giornata culinariamente speciale! Oramai viviamo con la….crisi…fino al collo e per questo motivo ho deciso di riesumare uno dei piatti che hanno fatto la storia della cucina sarda. Questo piatto è ciò che una famiglia poteva mangiare con una spesa minima senza sprecare nulla: un piatto originario dei periodi più poveri!

Questo non significa che stiamo mangiando brodo di unghie, ma semplicemente che a volte le ricette più semplici hanno un qualcosa di particolare che ti fa capire davvero cosa voglia dire essere povero ed allo stesso tempo esser felice di avere qualcosa da mangiare per te ed i tuoi figli.

Per me è un onore cucinare e mostrarvi il Mazzamurru!

Ingredienti per 6 persone: 1 lt di brodo di carne (ma in realtà qualunque brodo si potesse cucinare), 500 ml di passata di pomodoro, maggiorana, basilico, 1 carota piccola, 1 scalogno, pecorino grattugiato q.b., pane vecchio e duro per coprire almeno uno strato di teglia.

Come vedete gli ingredienti non sono tanti e le dosi non sono specifiche. Infatti il piatto è stato creato al fine di poter utilizzare l’inutilizzabile: il pane indurito che si era comprato con tanto sacrificio!

In una padella larga facciamo bollire un litro di brodo (o di acqua con un dado). Una volta bollente vi immergiamo il pane (a fette o a pezzi a seconda di cosa avete in dispensa) facendolo cuocere per 2 o 3 minuti, il tanto che basta a inzupparlo un poco.

Da parte prepariamo il sugo pulendo e tritando finemente scalogno e carota e soffriggendoli in poco olio. Aggiungiamo la passata diluendola con mezzo bicchiere d’acqua. La facciamo cuocere 10 o 15 minuti.

Quando il sugo è pronto prendiamo una teglia da forno e posizioniamo uno strato di pane, lo copriamo con il sugo (mettiamo la salsa solo sopra il pane senza fare un fondo). Cospargiamo il pane con abbondante formaggio grattugiato (che per inciso nella ricetta originale non c’è visto il suo costo!). Se vogliamo possiamo mettere un altro strato di pane (in caso sia pane a fette per esempio) e ricoprire nuovamente con sugo e formaggio.

Mettiamo in forno a 180° per 20 minuti e poi facciamo riposare per altri 10 minuti. Tagliamo in porzioni e serviamo.

L’ho mangiato per la prima volta qualche giorno fa e, al di là del fatto che è ottimo, mi fa sentire privilegiato il poter scegliere il cibo che mangio e che cucino per mia moglie.

Gustatevelo! Buon Appetito.

One thought on “Mazzamurru

  1. Ma pensa! Mio fratello lo fa spesso! Però in monoporzione e ci aggiunge affettati e formaggi..lo chiama pane-pizza! 🙂 Fantastico 😀 (E ai miei non piace..alla faccia della ricetta “contadina…”) 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...