La Dolce Vita


Se ne dicono tante sul cibo…

…fa ingrassare, bisogna tenersi in linea, evita questo o quello, bisogna fare sacrifici…

Io penso, in maniera forse troppo filosofica, che il cibo, come i vizi, sono croce e delizia della vita. Ed arrivo a dire perfino, in barba a tutti i buonisti, che aiutano perfino a vivere meglio! Con moderazione sicuramente…ma non per le loro conseguenze. Quando fate una cosa che vi piace troppo spesso diventa tutto noioso, normale, tradizionale, ordinario…al punto da non godervelo più. Pensate che l’astinenza invece migliori le cose? Niente affatto! O vi dimenticate la sensazione che si prova o la attendete con tale ansia che al momento di averla la famelicità con cui la divorate fa terminare tutto in un attimo, prima ancora che possiate capire che avreste potuto provare piacere nel farlo…e no, non è un discorso sul sesso, benchè anche quello possa rientrare.

E’ un discorso sulle passioni, sul dolce indugiare nelle cose che ci piacciono, il lento percepire la dolce vita!

 

 

E la sapete una cosa? tutto parte da un solo pasticcino…un mignon così elaborato e delizioso da farsi godere come un piccolo peccaminoso vizio, il lento dipanarsi del gusto avvolge come una pelliccia d’inverno (solo molto più animalista), conforta come l’abbraccio della madre al figlio, stuzzica come l’amante al partner…

Io non sono viziato, non sono buonista, non sono nemmeno quello che si potrebbe dire ordinario. Sono solo, o forse eccezionalmente, un uomo che ama la propria vita nell’amore, nel cibo, nelle esperienze e perfino nel lavoro, anche quando è complicato e difficile!

Tante persone si riempiono la bocca di parole scontate, dei gusti sempre uguali a se stessi, scambiando abitudine per tradizione e spacciandole come unico verbo da seguire.

Come fare per godersi la vita? Prendetevi dieci minuti per stare in riva al mare, guardate un tramonto parcheggiando per la solita noiosa e banale strada da ritorno da lavoro, salutate un bambino che la mattina se ne scappa a scuola con un sorriso, invitate un cappuccino ad un barbone che vi chiede un euro, soffermatevi a gustare quel piccolo boccone di pasticceria, perchè dentro quel sapore speciale vi è fatica, lavoro, ricerca ed un’immensa passione, che merita apprezzamento.

Così, il nome di una pasticceria che potrebbe essere uguale a tanti altri, diventa un momento di esperienza che val la pena fare, viaggiando anche per una o due ore, una coccola che vale la pena ricordare. Un riconoscimento che vale la pena dare con un sorriso al pasticcere che finisce il turno con le gambe doloranti e la testa che scoppia dalla stanchezza. Un complimento che, e faremmo bene a non dimenticarlo, gli ricorda che quello che lui fa tutti i giorni è speciale ed unico.

La Dolce Vita, Via Cagliari, Oristano. Non serve fare pubblicità, assaporatela, ricorderete quanto la vita può stupire nelle piccole perle che tutti i giorni si nascondono dietro l’angolo.

Mauro

 

People say a lot of things about food…

…it makes you fat, you need to be in shape, avoid this and that, you gotta make sacrifices…

I think, maybe too philosofically, that food, like vices, are both the best and worst part of our life. And I can say, against all well mannered people, that you may even live better with them! We should surely pay attention…but not for their consequences. When you do something you like too many times, it becomes boring, normal, traditional, so ordinary it hurts…till the point it is no more a pleasure. Even avoiding them hurts! We may forgot the sensation they give or we wait so much for the return of those sensation that when we get them we devour them istantly, remembering that we could taste them much longer only when it is no more possible…and no, I’m not talking about sex, even if we can include it in my thughts.

My words speak of passions, speak of slowing feeling the sweetness of the things we like, the light and cloudy pleasure of feeling the Dolce Vita!

And do you know the best part? Everything starts with a little pastry…so complex and delicious that makes you feel it like a bad vice: its taste slowly embraces your tongue like a fur in winter (and much less against animals), it comforts like a warm hug between mother and son, teases like the lover to her partner…

I am not a vicious man, I’m not that well mannered, I’m not even what you can call ordinary. I’m just, or I may say exceptionally, a man that likes his life with all the love, food, experiences and job, even when it is complicated and dificult to bear.

A lot of people fill their mouths with words with no meaning, with always the same tastes, misunderstanding habits for traditions and spouting them like the only actions that are proper to be taken.

How I think what does it mean to enjoy life? Take ten minutes of your time to stay on the beach looking the sea, look at a sunset parking the car during the usual boring way back from your daily work, wave cheerfully at a child that it happily going to school, offer a cappuccino to that homeless that is asking for a coin. Take your time tasting that little pastry, because inside there is a special aroma, there is effort, work, research and a huge passion, which deserves appreciation.

So, a name of a patisserie that could be just one in the middle of a lot others, becomes a moment when you can experience life, worth of one or two hours trip, a cuddle you’d love to remember. An appreciation that is worth to be given directly to the pastry chef that finishes his shift tired, with his legs hurting and an exploding headache. An appreciation that, we should never forget it, remembers him that his daily job is special and unique.

La Dolce Vita, Via Cagliari, Oristano, Sardinia. I do not need to advertise it: taste it, you will rmember that life can be surprising showing pearls that are hidden everyday just after the next corner.

Mauro

2 thoughts on “La Dolce Vita

    • Viviamo in un mondo dove tutto è spinto al massimo e dove la vita la divoriamo senza assaporarla. Fermarsi a pensare a quello che si fa e goderselo aiuta davvero a vivere meglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...