Castagnaccio Toscano


Ed è finalmente giunta l’ora della prima sorpresa della settimana! Il mio piccolo viaggio a Pisa mi ha consegnato un amore incondizionato per questo dolce della tradizione toscana! Un sapore davvero genuino e speciale che porta indietro di centinaia di anni. Immaginate che questo dolce era alla portata di tutti: raccogliere le castagne di stagione, le pigne per i loro frutti e l’uvetta! Questi gli ingredienti che permettevano anche ai poveri di togliersi lo sfizio di gustare un dolce nel periodo autunnale! Cosa c’è di più conveniente di ingredienti che potevano essere colti proprio dagli alberi che li producevano?

Ovviamente in Sardegna si può fare lo stesso….salvo passare una bella giornata a raccogliere il tutto. ma per coloro che, come me, han poco tempo, oppure che vivono in un luogo dove non è così semplice andare a raccogliere tali frutti, i market ci vengono in aiuto. Sono riuscito a trovare dei pinoli italiani di buona qualità (magari esteticamente non splendidi) ad un prezzo decente (€ 50 al kg) mentre la farina di castagne, ingrediente principe di questa ricetta, costa poco meno di € 3.00,

Allora direi che è il caso di metterci subito ai fornelli per questo dolce facilissimo! Premetto che la ricetta l’ho presa dal Cucchiaio di Argento, la mia bibbia culinaria, con solo una piccola differenza per renderlo più genuino.

Il sapore è unico ed inconfondibile: sa di antico e genuino!
Its taste is so unique: ancient and genuine!

Ingredienti per 6 persone:

  • 300 g di farina di castagne
  • 450 g di acqua
  • 1 cucchiaino di rosmarino in polvere
  • 25 g di pinoli
  • 50 g di uva sultanina
  • rosmarino in foglie quanto basta
  • sale
  • olio extra vergine di oliva

Cominciamo la nostra ricetta preparando l’uvetta immergendola per 15 minuti in acqua tiepida, così riprende un pò di liquidi per tornare polposa. Al termine dell’infusione la scoliamo e asciughiamo.

Setacciamo la farina di castagne e la condiamo con il rosmarino in polvere e un pizzico di sale mettendola in un contenitore piuttosto capiente. Ci armiamo di una frusta e mischiamo la farina di castagne aggiungendo l’acqua a filo. E’ importante aggiungerla lentamente per impedire la formazione di grumi. Quando abbiamo versato tutta l’acqua, prendiamo una spatola in silicone e diamo una ulteriore mescolata per togliere eventuali residui di farina dai bordi del recipiente. Aggiungiamo 3 cucchiai di olio a filo e mescoliamo grossolanamente.

Prendiamo una teglia da forno antiaderente e la ungiamo abbondantemente sul fondo e sui bordi con olio di oliva. Versiamo la crema di farina di castagne nella teglia. Spargiamo uniformemente i pinoli e l’uvetta sull’impasto e diamo un ultima presa di rosmarino in foglie sulla superficie.

Preriscaldiamo il forno a 220° (10 in meno se è ventilato) e cuociamo il Castagnaccio per 40 minuti!

Al termine della cottura lo lasciamo sfreddare un poco e poi lo sformiamo e tagliamo. Io l’ho tagliato al contrario per non togliere uvetta e pinoli e fare un taglio più netto.

Si serve al meglio tiepido, magari con una cremina fredda!

Buon Appetito!

QUANTO MI COSTA? Nonostante il costo degli ingredienti le porzioni sono piuttosto economiche, per arrivare ad un costo stimato di € 0.60!

English TUSCAN CHESTNUT CAKE

10 thoughts on “Castagnaccio Toscano

      • io pensavo di diminuirla perchè nn mi fa impazzire 😉 cmq ascolterò il tuo consiglio… visto che sono super imbranata con i dolci pensavo di delegarlo a mia mamma 🙂 🙂 🙂

      • In quel caso puoi magari mettere un poco di zucchero a velo (tipo un cucchiaio raso). Oltretutto, in tema di dolci in genere, i sapori singolarmente possono non piacere, ma nell’amalgama acquisiscono altro valore. Magari, se vuoi provare una cosa soft, dividi tutte le dosi per 6 e ne fai una minitortina della dimensione di una fetta biscottata, puoi usare uno stampino da plumcake, da muffin o qualcosa di simile. Così puoi far pratica.
        PS se fai monoporzioni fai attenzione che cuoce molto in fretta 🙂

    • Io l’ho voluto provare proprio per la grandissima sorpresa assaggiandolo! Io non ho una passione per le castagne, quindi solo il nome me l’ha fatto sempre evitare…
      Invece è una scoperta fantastica! Per non parlare delle infinite variazioni sul tema che si possono fare!

  1. Pingback: Tuscan Chestnut Cake « Marito alla Parmigiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...