Panna Cotta all’Orzo


Buongiorno a tutti! Oramai nel mezzo del maltempo il freddo la fa da padrone! Devo confessare che, dopo un’estate così lunga, mi trovo spaesato di fronte a queste temperature.

Maglione, giubbotto, manca poco a mettere sciarpa e guanti. E nonostante vorrei davvero mangiare qualcosa di caldo…mi faccio venire in mente di fare una bella panna cotta! Lo so, ma non ho resistito!

La panna cotta non è un dessert comune in casa mia, però la adoro alla follia. Ed avere un litro di panna fresca in frigo è un’istigazione a delinquere! Inoltre la panna è uno di quei dolci personalizzabili, uno di quei dolci che si possono modellare secondo gusti, colori e creatività!

Io purtroppo non posso bere caffè per questioni di salute, è mio uso sostituirlo con il famosissimo ed italianissimo Orzo Bimbo: orzo solubile! Di solito lo bevo col latte, ma oggi ho voluto usarlo per la panna cotta! Credetemi, il risultato è spettacolare, assolutamente oltre le mie aspettative!

Non c’è nulla da fare, la panna cotta mi fa impazzire!

Ingredienti per circa 10 persone:

  • 800 ml di panna
  • 150 ml di latte intero fresco
  • polpa di mezza bacca di vaniglia
  • 150 g di zucchero semolato
  • 12 g di gelatina in fogli
  • 7 g di orzo solubile
  • 20 g di brandy (opzionale)

per la ganache

  • 100 g di cioccolato fondente al 70%
  • 150 ml di panna fresca
  • nocciole tritate a piacere

La panna cotta è uno di quei dolci semplicissimi che possono esser fatti da chiunque! Unico requisito: prendere gli ingredienti migliori possibili!

Misuriamo tutti gli ingredienti e li mettiamo da parte. Mettiamo 200 ml di panna e tutto il latte in un pentolino a scaldare a fuoco lento. In un recipiente prepariamo lo zucchero, l’orzo solubile e la polpa di vaniglia, mischiandoli. In una ciotolina ammolliamo in acqua fredda i fogli di gelatina per 10 minuti. Quando la panna è calda, ma non bollente, versiamo lo zucchero condito e mischiamo fino a scioglimento, lasciando il fuoco spento. Quando gli zuccheri son ben disciolti e la vaniglia ben dispersa, aggiungiamo anche la gelatina, strizzandola prima di immergerla nella panna. Mischiamo nuovamente fino a scioglimento.

Ora uniamo la panna calda a quella fredda, aggiungiamo il brandy e mischiamo nuovamente per unire per bene i due composti. Ora versiamo negli stampini monoporzione o in uno stampo più grande, a piacere. Mettiamo il tutto in frigo a solidificare per circa 3 ore. Il fatto che la panna sia già fredda velocizzerà l’operazione. Se si ha spazio in freezer si può anche mettere la panna in freezer per 30 minuti per far scendere la temperatura velocemente. E’ preferibile però farla solidificare in frigo per non creare cristalli di acqua.

Quando la panna cotta è pronta prepariamo la ganache. Scaldiamo la panna e tagliamo a pezzi piccoli il cioccolato. Quando la panna bolle, spegnamo il fuoco ed uniamo il cioccolato. Mischiamo fino a completo scioglimento. In caso sia necessario aggiungiamo altra panna fredda a filo. La consistenza deve rimanere cremosa ma non deve solidificare. Al contrario della ganache classica, che a basse temperatura è molto densa, questa deve rimanere cremosa anche da fredda.

Sformiamo la panna cotta passando un coltello nei bordi dello stampo e poi capovolgiamo sul piatto.Serviamo la panna cotta condita con la ganache in cima ed una spruzzata di nocciole tritate!

Freschissima e gradevole ha un piacevole contrasto con il lieve amarognolo del cioccolato ed il croccante delle nocciole! Difficile resistere!

QUANTO MI COSTA? Il costo maggiore è quello della bacca di vaniglia, ma le porzioni son talmente tante che alla fine costa circa € 0.51 a persona (sempre che non siate tanto golosi da mangiarvela tutta da soli!!

English ITALIAN COOKED CREAM WITH BARLEY

10 thoughts on “Panna Cotta all’Orzo

  1. eh, allora dillo che lo fai apposta! 🙂 anche a me piace un sacco la panna cotta, ma se non me la faccio io non me la fa nessuno….ok, questo week end panna cotta pure io! :):):)

  2. Pingback: The Reality and 100% Affidabile (Reliable) Blog Awards | My Sardinian Life

  3. Pingback: Italian Cooked Cream with Barley « Marito alla Parmigiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...