Pasta alla Carbonara


Oh la Carbonara! Il piatto credo più amato d’Italia! Dalle case fitte di studenti che ne cucinano a mazzi fino alle case delle famiglie più culinariamente evolute!

E’ semplicemente uno dei piatti con tanto di quel gusto da essere semplicemente unico!

Originario del Lazio e piatto di cui Roma va assolutamente fierissima, ha una nascita decisamente oscura ed ancor più oscuro è il nome! Si pensa che possa venire dai “Carbonai” dell’Appennino che al cacio e pepe che portavano appresso come razioni, aggiungevano uova e guanciale, classico alimento disponibile dagli allevatori locali. Altra possibile origine è napoletana, poichè a tutt’oggi vi sono un considerevole numero di ricette che richiamano l’uso di uova e formaggio come nella preparazione della carbonara. Io personalmente propendo per un origine da collocare a Roma e dintorni, più che altro perchè l’uovo ed il formaggio fan parte della tradizione dei piatti poveri romani, come la classicissima e buonissima Stracciatella alla Romana, che per altro vedremo prossimamente! Insomma, c’è una storia per tutti i gusti ed un gusto che piace a tutti!

Devo dire una cosa però: la ricetta originale è spesso confusa ed alterata fino a cambiarne totalmente il sapore originale. Per carità, tutte buone le varianti, ma è sempre bene conoscere la ricetta “originale” per poterne poi apprezzare e confrontare le versioni!

Mi affido per elaborare la ricetta agli chef Gualtiero Marchesi e Sergio Maria Teutonico, due degli chef che stimo dal profondo!

Il piatto più cucinato e forse più buono d'Italia!The most cooked and loved of Italy!

Il piatto più cucinato e forse più buono d’Italia!

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di spaghetti
  • 100 g di pecorino romano (importante che si scelga il formaggio giusto)
  • 4 uova intere di taglia media
  • 100 g di guanciale
  • pepe nero macinato fresco

Mettiamo l’acqua per la pasta a cuocere come solito (per chi non ricorda possiamo dare uno sguardo alla pagina Tips and Tricks).

Mentre l’acqua si avvicina al bollore prepariamo le uova. Le rompiamo in un recipiente e vi aggiungiamo il pecorino. E’ importante usare il pecorino perchè il gusto dipende notevolmente dal formaggio e cambiarlo cambia tutto l’aroma. Mescoliamo fino ad amalgama con una forchetta.

Carbonara 2Carbonara 3

In una padella grande a bordi alti mettiamo il guanciale, privato della cotenna e tagliato a listarelle. Non è necessario aggiungere olio o burro poichè parte del grasso del guanciale si scioglierà e contribuirà alla rosolatura. Lo facciamo rosolare e dorare lievemente, poi spegniamo fino a che gli spaghetti saranno pronti.

Carbonara 4Carbonara 5

Mettiamo gli spaghetti a cuocere non appena l’acqua per la pasta bolle (ricordiamoci di salarla!) e li facciamo cuocere per un minuto in meno rispetto al suo tempo di cottura. Scoliamo gli spaghetti mettendo da parte circa 200 ml di acqua di cottura e li versiamo in padella dove c’è il guanciale. Aggiungiamo un poco di acqua di cottura e le uova con il formaggio. Saltiamo in padella mescolando con cura e poi spegniamo il fornello. Ricordiamoci che le uova NON DEVONO rapprendere! Il tutto deve rimanere una cremina densa ma sempre crema!

Carbonara 6Carbonara 7

Serviamo immediatamente per non permettere alla salsa di uovo di cuocere ulteriormente e condiamo con una grattata di pepe nero!

Assaporatela e credetemi che rivaluterete una ricetta che in tantissimi diamo per scontata!

Buon Appetito!

QUANTO MI COSTA? Ingredienti decisamente poveri che costano piuttosto poco. Forse la parte più costosa sono le uova! Il costo per porzione è di circa € 0.45 e valgono ogni centesimo speso!

Recipe in English SPAGHETTI A LA CARBONARA

18 thoughts on “Pasta alla Carbonara

  1. La carbonara con le uova intere? Ma tu sei un assassino della romanità!!!!!!!
    Non mi parlare mai più.
    Oh.

    • Se penso in quanti modi ho mangiato la carbonara…fino a poco tempo fa non avevo mai mangiato la “ricetta originale”! Dalle nostre parti per esempio non si metteva il pecorino e si soffriggeva la pancetta con le cipolle! Insomma….un’altra cosa 😀

    • Meraviglioso! Direi che la probabilità della nascita della Carbonara nel periodo dell’arrivo degli alleati è decisamente probabile per non dire sicura. Inoltre è altamente improbabile che nelle uova in polvere vi fosse solo il tuorlo, altamente grasso e mancante delle proteine dell’albume che, militarmente, sarebbero necessarie. Direi quindi che la ricetta “ORIGINALE”, che non vuol dire più buona, è quella con il BACON (che è un taglio diverso dal guanciale o pancetta affumicata) e uova in polvere reidratate con acqua di cottura.
      Da qui tante varianti ed esperimenti per capire quale potesse essere migliore. In tal caso sempre meglio affidarsi agli chef, che quanto ad equilibrio di sapori ne sanno più di noi! Dopotutto alla fine deve essere piacevole al palato e non al libro no?

  2. Pingback: Spaghetti a la Carbonara « Marito alla Parmigiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...