Reginette Carciofi e Gamberi


La passione per la cucina a volte scardina il buonsenso…

Ho passato gli ultimi mesi ad accumulare libri con le ricette più disparate d’Italia e del mondo. In effetti ho passato talmente tanto tempo ad inventare ed accostare piatti in base all’umore del momento che ho ignorato per troppo tempo le ricette dei grandi cuochi, anche le più semplici.

Come iniziare a prendere nuovamente confidenza con le ricette “classiche”, che poi non lo sono nemmeno così tanto, se non affidandomi al mio amatissimo Cucchiaio d’Argento?

Ed ecco che, tra le innumerevoli ricette a disposizione, ho trovato questa meraviglia di semplicità e sapore che merita davvero una prova! In questo periodo poi ci sono delle offerte grandissime sui gamberi argentini permettendoci di trovare grandi prodotti a prezzi decisamente accessibili!

Un sapore spiccato ed avvolgente! Dovete provarle per capire!

Un sapore spiccato ed avvolgente! Dovete provarle per capire!

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di Reginette trafilate al bronzo (ma si può usare quasi ogni pasta lunga)
  • 400 g carciofi surgelati
  • 16 gamberi argentini
  • 200 g di panna fresca
  • 5 ml di brandy
  • 1 cucchiaino di pomodoro concentrato
  • 30 g di burro
  • olio extra vergine di oliva
  • succo di mezzo limone
  • sale
  • pepe nero macinato fresco

Cominciamo a mettere a bollire l’acqua per i carciofi: 2 lt circa di acqua con 20 g di sale ed il succo di mezzo limone. Quando l’acqua bolle mettiamo i carciofi a cuocere per circa 12 minuti.

Nel mentre puliamo i nostri gamberi. Quattro li priviamo del guscio della coda ma li manteniamo interi per decorazione. Sgusciamo totalmente i restanti gamberi mantenendo solo le code e poi, con un piccolo coltello a punta (lo spelucchino) incidiamo il dorso per sfilare via gli intestini. Tagliamo le code pulite dei gamberi in tocchetti di circa 1 cm e li mettiamo da parte.

Reginette Carciofi e Gamberi 3Reginette Carciofi e Gamberi 2

Mettiamo a bollire l’acqua per la pasta. Le reginette cuociono in circa 9 minuti, quindi dobbiamo fare attenzione per poter fare la salsa alla giusta temperatura. Scoliamo i carciofi oramai cotti e li saltiamo in padella con un pò di olio di oliva e pomodoro concentrato. Li spadelliamo a fuoco molto alto e poi aggiungiamo la panna e, quando è ben caldo, mettiamo tutto nel mixer.

Reginette Carciofi e Gamberi 4Reginette Carciofi e Gamberi 7Reginette Carciofi e Gamberi 8

Ora in un’altra padella mettiamo il burro con dell’olio di oliva e, una volta caldo, saltiamo i gamberi. Quando è ben caldo, ma i gamberi non sono ancora cotti, aggiungiamo il brandy. Visto il grande calore è possibile che fiammeggi con uan fiamma alta anche 40 cm! Togliete dal fuoco i gamberi per non bruciarvi la cappa di aspirazione e lasciate che la fiamma consumi l’alcool: si estinguerà da sola. Non appena cotti (quindi non appena bianchi) spegniamo il fuoco e togliamo i gamberi senza il loro succo. Una parte dei tocchetti di gamberi la mettiamo nel mixer con i carciofi, il resto lo manteniamo per decorazione.

Reginette Carciofi e Gamberi 11Reginette Carciofi e Gamberi 5Reginette Carciofi e Gamberi 9

I carciofi devono diventare una crema soffice, in caso sia troppo densa aggiungiamo della panna. Trasferiamo poi in un pentolino per tenere in caldo la salsa poco prima di servirla. Manteniamo metà della salsa ai carciofi nel pentolino, l’altra metà invece l’aggiungiamo al fondo di cottura dei gamberi per mantecare le reginette non appena son pronte. Scoliamo la pasta nella salsa e facciamo saltare il tutto per amalgamare salsa e pasta!

Serviamo disponendo la salsa calda ai carciofi e gamberi sul fondo del piatto con dei pomodorini, disponiamo sopra le reginette a nido e sopra vi aggiungiamo il gambero intero!

Reginette Carciofi e Gamberi 10

A me piace aggiungere anche del prezzemolo fresco tritato e una grattata di pepe nero!

Il piatto ha un sapore spettacolare e l’unione di carciofi e gamberi è assolutamente unica! Non potete davvero perdervelo!

Buon Appetito!

QUANTO MI COSTA? I gamberi ovviamente sono il costo maggiore, ne usiamo circa 700 g che ho pagato a 9 euro al kg. Posso stimare il costo in circa € 2.70 a persona! E’ forse la pasta più costosa che abbia mai fatto ma ha un gisto davvero straordinario!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...