Crema Catalana


Andare al ristorante dopo esser diventato un foodblogger è un pò strano…

Il motivo è semplicissimo: cucinando tantissime ricette diverse ed essendo severi con se stessi, si imparano tantissimi gusti e tantissime basi della cucina.

L’altro giorno siamo andati al ristorante messicano, ogni tanto ci piace essere serviti e riveriti, ed è stato un pò un trauma…

Ieri vi avevo parlato del motivo per cui la carne può essere dura, cioè per effetto dell’indurimento di quello che si chiama “tessuto connettivo”, ed ovviamente al ristorante ci han propinato una carne durissima…una ricetta che dovrebbe avere carne stufata ed invece era scottata e difficilissima da masticare…

Poi come capita di solito io scelgo dei piatti buonissimi mentre la mogliettina viene presa da eccessi di sfiga e le cucinano piatti orribili! Alla fine io mi sono concesso un dolce che adoro. Uno dei dolci più comuni nei ristoranti per la sua facilità di preparazione e bontà:la Crema Catalana! Possiamo definirla “parente” della Creme Brulée perchè ha tanti punti in comune ma non è la stessa cosa! E giustamente il cameriere quando l’ho ordinata ha detto:”Praticamente una Creme Brulée!” Lo volevo uccidere!!!

Ma che differenza c’è tra i due dolci? All’esterno nessuna poichè entrambi sono delle creme con zucchero caramellato. La differenza è il sapore e la consistenza. Il sapore è diverso poichè vengono aromatizzate in maniera diversa. La Brulée ha l’aroma della vaniglia ed è cotta a bagnomaria per darle la consistenza di un soffice budino, la Catalana ha aroma di agrumi e cannella ed è a tutti gli effetti una crema vellutata e setosa. Capirete perchè, benchè vi siano forti somiglianze, i due dessert sono davvero diversi!

Oggi quindi ci dedichiamo alla semplicissima preparazione della Crema Catalana!

Crema Catalana

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 4 tuorli d’uovo (circa 90g)
  • 100 g zucchero semolato
  • 500 ml di latte intero (meglio se fresco)
  • 25 g maizena (amido di mais)
  • scorza di un limone
  • scorza di mezza arancia
  • una stecca di cannella
  • noce moscata
  • zucchero di canna quanto basta

La ricetta è semplice e piuttosto veloce! Cominciamo preparando delle ciotoline monoporzione, sicuramente meglio quelle in ceramica. Sgusciamo le uova e le separiamo dai tuorli. Prepariamo il resto degli ingredienti pesandoli con cura. Amalgamiamo la maizena con un poco di latte freddo e mescoliamo fino a scioglimento tenendo il tutto da parte. Mettiamo il latte a scaldare lentamente lasciando in infusione le scorze di arancia, limone e le stecche di cannella. Le scorze devono essere tagliate a strisce sottili in maniera da non includere la parte bianca più amara.

Montiamo i rossi con la frusta, prima senza zucchero e poi aggiungendo lo zucchero, e facciamo montare bene fino a che diventano bianchi e spumosi. Per far sciogliere meglio lo zucchero è meglio scaldare lievemente i tuorli, così potranno anche montare meglio. Quando sono spumosi, chiari e con lo zucchero ben sciolto, aggiungiamo il latte con la maizena mescolando nuovamente, poi aggiungiamo anche il latte caldo. Ovviamente togliamo tute le scorze e stecche di cannella prima di versarlo a filo sul composto di uova. Mescoliamo bene amalgamando per non far cuocere le uova troppo presto.

Trasferiamo nuovamente nel pentolino e facciamo cuocere a fuoco moderato mescolando con una frusta. Comincerà ad addensarsi fino a diventare cremosa e setosa. In questo momento la togliamo dal fuoco!

Versiamo la crema negli stampini monoporzione, pulendo con carta da cucina eventuali sbavature, e facciamo intiepidire. Quando son tiepide mettiamo in frigo per 2 ore.

Al momento di servirle grattiamo poca noce moscata sulla superficie della crema, cospargiamo di zucchero di canna e facciamo caramellare con la torcia da cucina (chiamata anche cannello). E’ un attrezzo che costa solo € 20.00 e ci permette di avere un risultato perfetto! In caso non l’abbiamo o non lo vogliamo comprare possiamo usare un escamotage: prendiamo una teglia e la riempiamo di acqua freddissima, meglio ancora se congelata. Vi mettiamo le ciotoline all’interno,,in maniera che l’acqua arrivi a mezza altezza, e le mettiamo sotto al grill a 190° fino a caramellare lo zucchero!

Serviamo immediatamente! Lo zucchero caldo fragile come vetro che si contrappone al freddo della crema è semplicemente divino!

E’ davvero facile creare un dolce da ristorante con pochi e sanissimi ingredienti!

Buon Dessert!

QUANTO MI COSTA? Il costo è piuttosto basso visto gli ingredienti davvero basilari! Possiamo valutare circa € 0.70 per porzione!

2 thoughts on “Crema Catalana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...