Pizzoccheri alla Valtellinese


Ogni tanto guardo dietro di me e vedo parecchio lontano.

Sembra che faccio questo lavoro da ieri eppure sono ormai 14 anni! Proprio nel 2000 ebbi occasione di fare un corso regionale che mi introdusse nel mondo del turismo e l’inverno di quell’anno intrapresi 3 mesi di inferno come cameriere in un albergo del bresciano sperduto ai piedi di Monte Campione! Ricordo ancora i leggerissimi turni che oscillavano tra le 13 e le 16 ore, ricordo la collega col cervello fuso dalle droghe più svariate, ricordo lo chef che tirava coltelli al mio caposala mentre con me aveva un rapporto fantastico!

Ricordo quando cercai di aiutare una collega del reparto pulizie camere cambiandole una ruota sul fondo ghiacciato! Che incubo! Ricordo quando entrare in cella frigorifera, si passava dall’esterno, significava entrare al caldo!

Tra i ricordi fantastici di questo periodo c’è anche la mia scoperta, favolosa ed indimenticabile, dei Pizzoccheri!

Simili a dei maltagliati fatti però con grano saraceno, sono un piatto assolutamente fantastico per le serate invernali! Pasta, patate, verza e del formaggio spettacolare sono le basi di un piatto unico che mi ha stregato al primo assaggio! Come tanti piatti della tradizione ci sono mille piccole varianti, chi usa i fagiolini, chi le bietole; c’è solo una regola fondamentale per rendere il piatto unico: il formaggio CASERA!

Certo, al di fuori delle regioni del nord Italia ce lo dimentichiamo, bisogna ripiegare sulla pur buonissima fontina, ma se avete occasione di procurarvelo non potete mancare di fare questa ricetta! Tanto più che è semplicissima!

pizzoccheri

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g pizzoccheri
  • 180 g patate
  • 180 g verza
  • 1 cucchiaino raso salvia
  • 200 g fontina (se avete formaggio CASERA dovete usarlo per forza!)
  • parmigiano grattugiato a piacere
  • 80 g burro
  • 1 spicchio di aglio

Il piatto è davvero semplicissimo e passa per una preparazione davvero alla portata di tutti.

Peliamo e tagliamo le patate a cubetti di circa 1.5 cm, in questa maniera cuoceranno più in fretta. Laviamo e tagliamo le foglie di verza in strisce larghe circa 2 cm e lunghe 4. Non serve essere super precisi anche se sicuramente aiuta a mantenere una cottura uniforme.

Mettiamo l’acqua per la pasta a bollire con le solite regole: 1 lt di acqua e 10 g di sale ogni 100 g di pasta!

Quando bolle mettiamo a cuocere le patate e la verza per 5 minuti condendo con la salvia. Al termine di questo tempo aggiungiamo i pizzoccheri e li facciamo cuocere al dente. Io ho usato pizzoccheri in scatola che impiegano circa 9 minuti a cuocere, se usiamo pasta fresca ovviamente dobbiamo fare attenzione a far cuocere le verdure circa 14 minuti! Pasta e verdure devono arrivare insieme a fine cottura!

pizz 1pizz 3

Prepariamo il formaggio grattugiato e la fontina a cubetti. Più i cubetti son piccoli e meglio scioglieranno!

pizz 2

In un pentolino metallico mettiamo il burro con l’aglio. Facciamo cuocere il tutto a fuoco bassissimo fino a far diventare il burro ambrato. Qui bisogna fare molta attenzione perchè è dannatamente semplice bruciarlo! Un pentolino in metallo aiuta a capire il colore del burro e spegnerlo quando opportuno. A termine cottura togliamo l’aglio e facciamo riposare il burro fino a cottura ultimata dei pizzoccheri.

pizz 4

Scoliamo i pizzoccheri con patate e verza con una schiumarola direttamente nell’insalatiere da portata. Alterniamo la pasta con strati di fontina e grana fino ad esaurimento della pasta. Adesso versiamo sopra il burro nocciola (così chiamato per il colore che gli abbiam fatto prendere) e mescoliamo delicatamente il tutto.

Serviamo caldo con un’ulteriore spolverata di formaggio e gustiamoci questa prelibatezza! Mia moglie impazzisce per questa ricetta!!

QUANTO MI COSTA? Beh, piatto unico come al solito significa ingredienti costosi! Formaggio e pasta costicchiano quindi arriviamo a circa € 2.30 per persona! Lo so, stavolta non ci sono andato per il sottile ma credetemi che ne vale la pena!!!

4 thoughts on “Pizzoccheri alla Valtellinese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...